Select language:

Risorsa idrica

LOGO_Intesis_CLOUD

Depurazione

fessurimetri

Sistema di monitoraggio strutturale vasche di ossidazione e sedimentazione dell’impianto depurativo di Giovinazzo.
Acquedotto Pugliese S.p.A.

Esigenze

Il sistema di monitoraggio ha lo scopo di fornire uno strumento di lettura ed analisi dei dati provenienti dai fessurimetri, opportunamente installati nei punti critici per tenere sotto controllo i distacchi evidenziatisi in particolare presso le vasche di ossidazione e di sedimentazione dell’impianto depurativo di Giovinazzo.

Soluzione

I fessurimetri sono stati acquisiti tramite un sistema centralizzato di cavi schermati attestati alle morsettiere di un quadro PLC equipaggiato e configurato per acquisire le suddette segnalazioni 4÷20mA, loggarle in apposite aree di memoria e trasmetterle in formato ingegnerizzato ad un PC remoti esistenti presso la  sede di AQP di Bari San Cataldo, via modem GSM.

L’architettura di sistema è composta in sintesi come di seguito:

  • n.9 fessurimetri elettrici con range di misura -50+50 mm, completi di ogni accessorio di montaggio e per la trasmissione del segnale 4÷20 mA
  • n.1 quadro PLC dimensionato per acquisire 12 misure analogiche 4÷20 mA (n.9 fessurimetri elettrici con restituzione segnale 4÷20 mA più 3 riserve), completo altresì di sistema di alimentazione elettrica UPS 24Vdc (alimentatore 2,5A e caricabatterie 6A) e n.2 batterie 12V-7Ah per garantire 6 ore di autonomia, protezioni dalle sovratensioni per la linea di alimentazione e le linee di segnale 4÷20 mA entranti, modem GSM per la trasmissione al PC remoto di Bari dei dati acquisiti, elaborati e loggati dal PLC
  • n.1 pacchetto Software IT-SCADA, completo di licenza d’uso Run-Time, per la visualizzazione presso il PC remoto di Bari degli stessi dati acquisiti presso l’impianto depurativo, completo delle funzioni di seguito indicate:

    a. acquisizione dei dati su richiesta da operatore e/o  da schedulazione programmata

    b. acquisizione di allarmi, su evento del tipo superamento soglia, per ogni sensore

    c. l’archiviazione dei dati e degli allarmi

    d. la visualizzazione degli ultimi dati e allarmi rilevati dai sensori

    e. l’analisi dei dati storici in forma tabellare e grafica

Obiettivi raggiunti

  • Controllo delle variazioni  strutturali delle vasche di ossidazione e sedimentazione attraverso la visualizzazione dei trend grafici relativi alle acquisizioni dei fessurimetri


Torna all'inizio della pagina